Non colui che ignora l’alfabeto, bensì colui che ignora la fotografia sarà l’analfabeta del futuro.

Laslo Moholy-Nagy
(Aforisma frequentemente ed erroneamente attribuito a Walter Benjamin)

La fotografia è una tecnica di produzione d’immagini, ottenute grazie ad un’azione chimica esercitata dalla luce o da altre forme d’energia.
Una data d’origine ed un inventore specifico non sono definibili, perché si è trattato di un fenomeno evolutivo, preparato da intuizioni diverse, da ricerche e conferme nel corso dei secoli.

Cenni di storia della fotografie

Una premuta di storia della fotografia

Dalla prima nebulosa “eliografia” scattata da Joseph Nicéphore Niépce nel 1826 fino alle composizioni classiche di Cartier-Bresson e Stieglitz o alle strategie postmoderne di Mapplethorpe, Sherman e Burgin, la storia della fotografia è un suggestivo susseguirsi di immagini acute e penetranti.
Le fotografie sono anche le immagini più diffuse dei nostri tempi, dotate di un’infinita capacità di registrare gli eventi, rendendoli importanti e conferendo loro un nuovo status.

L’impatto della fotografia sulla società è stato eccezionale: tutto ciò che prima doveva essere descritto, da un momento all’altro poteva essere visto.. si pensi a luoghi lontani, monumenti, opere d’arte, circostanze particolari.

Tramandare un’immagine, un volto, un gesto. Condividere un panorama o fissare un dettaglio.
Un bravo fotografo deve essere abile nel sintetizzare il fascino e il potere di uno scatto, isolando gli istanti dal fluire del tempo.

“You press the button, we do the rest”, direbbe qualcuno.
Alla stessa maniera, voi iscrivetevi ai Corsi di Fotografia che vi interessano, al resto penserà TimeLab!