Parleremo ora dell’importanza di imparare una lingua o di perfezionarla prima di partire per un’esperienza all’estero.

Hai voglia di partire, metterti alla prova e conoscere il mondo?

Alla radice di un soggiorno all’estero ci può essere la curiosità, la voglia di scoprire e imparare cose nuove, il bisogno di trovare un lavoro che nel tuo paese manca, relazionarsi al nuovo e scoprire se stessi nella scoperta degli altri.. Non dimenticarti che la conoscenza delle lingue straniere nella nostra società è uno degli elementi principali che ti permette di poter comunicare con gli altri; soprattutto nel mondo del lavoro in cui è diventato indispensabile avere la padronanza di almeno una lingua straniera per trovare più facilmente un buon impiego.

La crisi economica, il cui inizio è stato fissato nel 2008, ha avuto conseguenze funeste sull’occupazione che è calata vertiginosamente fino a raggiungere i livelli ormai noti. Questo stato di cose ha dato nuovo impulso proprio all’emigrazione per lavorare all’estero. Alcuni consigli sul lavoro all’estero e sulle cose da sapere prima d’intraprendere questa avventura: prima di partire è bene effettuare un’autoanalisi realistica in merito proprio alla tua padronanza linguistica e alle aspettative che riponi nell’idea di un esperienza all’estero. Se non possiedi una preparazione linguistica adeguata avrai maggiori difficoltà a trovare un’occupazione e ad ambientarti in quella che sarà una nuova situazione per te. È bene sapere invece che, una volta acquisita esperienza e migliorato le tue capacità linguistiche, si potrai andare alla ricerca di un lavoro più qualificato e remunerativo.

Ci sono alcune strategie che puoi mettere in campo per migliorare, prima della partenza, il tuo livello linguistico come frequentare un corso di lingua. Le offerte delle scuole di lingua sono molteplici e differenziate in base a costo, durata, tipologia, numero di studenti, in base anche alla possibilità di ricevere un attestato di frequenza o se necessario una certificazione linguistica. Nel frattempo un piccolo consiglio è quello di abbinare la visione di film o serie televisive in lingua originale, ascoltare radio straniere, leggere e cerca di tradurre riviste e giornali, seguire corsi che aumentino le tue capacità linguistiche, frequentare poi quei posti dove ci sono più occasioni di parlare con i turisti ed eventi interculturali.

lingue_straniere_timelab

Non è poi così facile trasferirsi all’estero e, una volta arrivati in loco, è praticamente certo che ti sentirai in parte inadeguato, questo perché, trovarsi improvvisamente catapultati in una nuova cultura, con usanze, ritmi e lingua diversa dalla nostra, è a dir poco spiazzante. Molti dopo la partenza riferiscono anche di sentirsi incompresi. Il processo di ricerca di un lavoro all’estero per esempio potrebbe risultare essere complesso, complicato, ed in molte occasioni spaventa per la mancanza di informazioni o la decodifica chiara di queste. Solo in un secondo momento ti accorgerai che un’esperienza all’estero farà aumentare la tua abilità nel rapportarti agli altri, ma ciò dopo aver passato prove e sviluppi. Farai nuove amicizie e nuove esperienze che potranno essere per te un vero momento di crescita e potranno renderti migliore in ogni campo.

Sarà più semplice e meno traumatico aprire la tue mente per lasciarvi entrare tutto ciò che rappresenta una novità, una diversità, un’opportunità se hai già un buon rapporto con la lingua del luogo. In questo modo le sorprese potranno essere affrontate con più sicurezza e leggerezza e così saprai tenere testa a tutte le procedure dei primi giorni come la ricerca di alloggi e il disbrigo delle pratiche burocratiche necessarie, là dove bisogna avere un visto.

E poi ricordati che puoi sempre studiare in Italia per crearti una figura professionale richiesta all’estero. E allora non sottovalutate l’importanza della conoscenza della lingua del Paese di destinazione. È la cosa più importante per un’emigrazione all’estero di successo. Tieni anche presente che la conoscenza media delle lingue da parte degli italiani non è sufficiente per essere competitivi nel mondo del lavoro all’estero e l’inglese scolastico spesso non basta.

Nell’ambito professionale è attestato che la conoscenza ottima della lingua inglese si traduca anche con retribuzioni più alte perché migliori sono le posizioni lavorative a cui si può aspirare. Sempre rimanendo sull’inglese ricordati che all’estero ti faranno concorrenza scandinavi che in genere parlano l’inglese in modo ottimo ed indiani che parlano la lingua molto bene essendo la loro seconda lingua. Il tuo titolo di studio e l’esperienza lavorativa contano poco se non sai esprimerti fin da subito e farti davvero capire.

E allora? Studia come un matto la lingua che ti interessa iniziando oggi. Se non lo fai, ciò ti darà del resto un’indicazione di quanto vuoi davvero emigrare. Ma non scordarti che così potresti dire addio ad un’esperienza indimenticabile e un’occasione irripetibile per conoscere e conoscersi e quindi crescere.

Perché lasciarsela sfuggire?

CORSI di LINGUE con TimeLab.

Impara le lingue, preparati a partire e realizza le tue PASSIONI!